© 2020 Domenico Paolillo

CORONA VIRUS: COME BAR, CAFFÈ E RISTORANTI STANNO COMBATTENDO PER RIMANERE A GALLA

Bar virtuali, degustazioni di vini tramite zoom, lezioni di cucina in streaming dal vivo e altro ancora.

Un bar di Sydneyha guadagnato 1000$ in poche ore, il tutto senza aprire le porte.

Buoni cocktail. Consegne di vino e successive sessioni di degustazione tramite Zoom. Lezioni di cucina online con lo chef. Questo è ciò che offre The Virtual Gully, la versione digitale appena lanciata del bar e del ristorante.

Considerati “non essenziali”, innumerevoli caffè, bar, pub e ristoranti hanno chiuso il mondo in quanto paese dopo paese mette i cittadini al sicuro. Le attività di ospitalità nelle città degli Stati Uniti come New York e Los Angeles sono state chiuse dal 16 marzo, consentendo solo asporto e consegna.
Il Regno Unito è seguito una settimana dopo. Le misure dell’Australia sono state messe in atto martedì. A differenza di programmatori, giornalisti e milioni di altri impiegati, il personale di bar e ristoranti non può adattarsi alla diffusione del coronavirus semplicemente lavorando da casa. Con i clienti chiusi nelle loro case, è una delle industrie più sensibili agli arresti delle città. I posti di lavoro globali a rischio devono ancora essere calcolati, ma l’industria dell’ospitalità impiega oltre 16 milioni di persone solo negli Stati Uniti.

Alcuni locali rimangono parzialmente aperti, vendendo caffè da asporto, cibo e, a seconda delle licenze, alcolici. Alcuni si sono chiusi completamente e sperano di passare dall’altra parte. Altri, agitati, stanno provando qualcosa di nuovo. Bread Ahead, una panetteria di Londra, ha iniziato le sessioni di streaming casalingo live streaming su Instagram, vendendo buoni regalo online per pane e seminari futuri. Après, un caffè senza glutine a tre fermate di metropolitana, si è trasformato in un supermercato, offrendo i suoi prodotti ai clienti.

“La maggior parte di noi vive uno stipendio per uno stipendio e quando ai ristoranti è stato ordinato di chiudere dal governo ci siamo improvvisamente trovati tutti disoccupati durante la notte”, ha spiegato Kate Waldryn, l’impiegato dietro la raccolta fondi. Il GoFundMe ha raccolto $ 6.500 nell’ultima settimana. “O è stato solo copiarlo o fare qualcosa al riguardo”, ha dichiarato Daniel McBride, comproprietario di The Golden Gully. Il progetto Virtual Gully ha continuato a portare denaro, più di quanto previsto da McBride. Ma con i funzionari australiani incerti su quanto durerà lo spegnimento o su quante altre misure draconiane saranno attuate, è difficile per lui essere troppo ottimista. “È fantastico, è denaro che non ci aspettavamo di avere”, ha detto, “ma non durerà. Non è un modello di business sostenibile”.
proprio come fareste se foste seduti insieme sul divano. L’improvvisa e grave mancanza di socializzazione a seguito del tentativo di arginare la diffusione del nuovo coronavirus mette a dura prova i bambini che sono stati rimossi da scuola e le persone che vivono sole. (Ecco tutto ciò che devi sapere per rimanere in salute, educato e sano durante la pandemia di COVID-19). Netflix Party aiuta a colmare il divario consentendo a te e ai tuoi amici di trasmettere in streaming contemporaneamente spettacoli e film sul desktop, in modo da guardare sempre la stessa cosa allo stesso tempo. Continua a leggere per sapere come scaricare, installare e utilizzare l’estensione Netflix Party per sincronizzare la visione dei tuoi film con la famiglia e gli amici.
Domenico Paolillo
WebDeveloper